DENTISTA PER ADULTI

Servizi Odontoiatrici per adulti

Il nostro centro odontoiatrico Biodental offre servizi ad ampio spettro per tutte le problematiche orali. Di seguito andremo a vedere i servizi e trattamenti più conosciuti, e meno, che sono disponibili nel nostro ambulatorio.

Tutti i servizi sono convenzionati con le più grandi assicurazioni sanitarie italiane che forniscono agevolazioni sui pagamenti 

Igiene Dentale (Visita di controllo, Ablazione del tartaro, Igiene orale)

La Prevenzione comprende:

  • Visita di controllo dal dentista, da ripetere almeno 1 volta all’anno, per valutare lo stato di salute del paziente, la possibilità di carie asintomatiche (senza dolore).
  • Igiene dentale, da ripetere ogni 6 mesi per evitare la formazione del tartaro che porta all’infiammazione delle gengive e carie, che a loro volta possono sfociare in serie patologie come la parodontite, pulpite, comportando il rischio di perdere denti, forti dolori e alti costi di trattamento.

Visita di controllo dal dentista

Per controllare lo stato di salute dei denti e della bocca, il dentista richiede solitamente l’ortopanoramica (radiografia dei denti) per avere una visuale completa della bocca affinché possa diagnosticare e valutare la situazione, individuando anche patologie non visibili ad occhio nudo.

Ablazione del Tartaro / Detartrasi / Pulizia dei denti

L’ablazione del tartaro o detartrasi, è il trattamento professionale conosciuto comunemente come pulizia dei denti.

Va ripetuta ogni 6 mesi (se non si soffre di patologie parodontali anche ogni 2 mesi) per evitare la formazione del tartaro che porta all’infiammazione delle gengive ed eventualmente alle carie, che a loro volta possono sfociare in serie patologie come la parodontite, pulpite.

Il sanguinamento delle gengive in seguito all’uso dello spazzolino o del filo interdentale, è un sintomo di un’infiammazione in corso delle gengive e la necessità di fare l’igiene dentale e una visita di controllo il prima possibile.

Il motivo principale per fare questo trattamento regolarmente è per evitare rischi gravi di patologie che comportano la perdita dei denti, forti dolori e alti costi di trattamento.

Cura dell'igiene orale

Durante la visita di controllo o l’igiene dentale, il dentista vi darà le istruzioni per mantenere una sana igiene orale anche da casa, perché sono le prime azioni preventive che vanno praticate giornalmente.

Le istruzioni comprendono:

  • la corretta tecnica di spazzolamento manuale (come spazzolare i denti).
  • La frequenza di cambio spazzolino (ogni 3 mesi)
  • Spazzolare i denti 2 volte al giorno per almeno 2 minuti ciascuna.
  • Come usare il filo interdentale, ogni giorno almeno una volta al giorno.
  • Altre istruzioni di manutenzione specifiche per patologie e situazioni particolari.

Conservativa (Otturazioni)

La Terapia Conservativa serve a preservare la salute dei denti minacciati dalle carie con due obiettivi principali: prevenire le patologie che intaccano la salute orale e curare le carie.

Le tecniche di terapia conservativa consistono in:

  • pulizia della cavità del dente
  • disinfettare il dente
  • asportare il tessuto malato in base alle condizioni di salute del dente
  • la ricostruzione della porzione di dente rimossa (“otturazione dentale”)
  • intarsi dentale, un’otturazione indiretta con piccole protesi fatte in laboratorio per ricoprire la parte di dente persa.

Estetica

I trattamenti di estetica dentale servono ad eliminare problematiche estetiche spesso individuate dai pazienti come “denti storti” o “denti ingialliti“, al fine di ottenere un sorriso perfetto con denti bianchi e dritti. 

Se si vuole ottenere denti bianchi, allora si può ricorrere allo sbiancamento dentale o le faccette estetiche. 

Se si vogliono denti allineati e dritti, si ricorre all’ortodonzia, ovvero l’utilizzo di un apparecchio fisso o mobile, che approfondiamo più avanti.

Sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale professionale è un intervento estetico non invasivo allo scopo di rendere i denti più bianchi migliorando il colore dello smalto tramite l’applicazione di agenti sbiancanti. Spesso comporta la necessità di fare prima la pulizia dei denti per poter applicare in seguito le tecniche di sbiancamento dentale.

Esistono 2 tipi di sbiancamento dentale: sbiancamento domiciliare e  sbiancamento professionale.

Lo sbiancamento domiciliare consiste nei rimedi fai-da-te che il paziente può utilizzare a casa:

  • dentifricio abrasivo (sbiancante).
  • Strisce sbiancanti.
  • I rimedi naturali “della nonna”, savia, limone.

Lo sbiancamento professionale è ovviamente più efficace, più duraturo e meno a rischio di controindicazioni. Comporta l’applicazione professionale di un gel sbiancante a base di perossido di carbammide o di idrogeno (acqua ossigenata) secondo la giusta dose stabilita dal dentista.
Tuttavia per 3 giorni dopo lo sbiancamento dentale è imperativo evitare cibi e bevande che possono macchiare e rovinare l’azione smacchiante (ad esempio il caffé, bibite con coloranti, anche pomodoro, ecc.).

Faccette estetiche

Le faccette estetiche sono lamine in ceramica o resine applicate sui denti per modificarne l’aspetto, il colore e la forma, per ottenere il classico “sorriso hollywoodiano”.

I vantaggi delle faccette sono evidenti: lucidità dello smalto (denti bianchi), allineamento di denti erosi o storti, riempimento di eventuali spazi tra i denti.
Il trattamento è di gran lunga più duraturo dello sbiancamento, in base alle capacità del dentista e la cura del paziente, possono durare anche 10 anni.

Le faccette dentali sono, in genere, il tipo di trattamento utilizzato dalle celebrità che per necessità o bisogno personale devono avere un sorriso perfetto. 

Radiofrequenza

La radiofrequenza è un trattamento di estetica indolore e non invasivo per garantire al paziente un ringiovanimento della pelle del viso e rimodellamento del corpo.
In collaborazione con Top Quality Group.

Elimina dal tuo corpo:

  • Rughe
  • “Zampe di gallina”
  • Doppio mento
  • Pancia addominale
  • Cellulite
  • Smagliature
radiofrequenza con top quality group

Ortodonzia

I servizi di ortodonzia si occupano delle problematiche comunemente conosciute come “malocclusioni“,  “denti storti” e del rapporto di contatto tra le due arcate dentarie.  
É importante non sottovalutare le conseguenze di una dentatura non allineata correttamente che non sono soltanto di natura estetica, ma possono causare:

  1. Problemi di masticazione, peggiorando la digestione.
  2. Maggiore rischio di carie, gengivite e piorrea a causa di un ulteriore difficoltà nel pulire accuratamente i denti.
  3. Aumento del rischio di rottura o caduta dei denti.
  4. Dolori facciali e mandibolari.
  5. Difetti posturali e mal di testa (in casi gravi di malocclusione dentale).

Lo scopo dell’ortodonzia è correggere e ripristinare la corretta funzionalità della bocca, masticazione, fonesi e respirazione.

A seconda delle esigenze che si vuole ottenere, si possono utilizzare un apparecchio fisso oppure un apparecchio mobile (rimovibile).

Apparecchio Fisso

L’apparecchio fisso è l’apparecchio ortodontico più conosciuto e probabilmente più odiato per la sua visibilità in genere costituita da placchette e dagli attacchi di metallo (edgewise). Attualmente esistono anche vari modelli come ad esempio in ceramica, composito e zaffiro, oltre all’arco linguale e gli estensori rapidi.

I vantaggi sono un azione di allineamento più efficace e più rapida rispetto all’apparecchio mobile o invisibile dato che agisce 24 ore su 24 e si arriva al risultato desiderato con minor tempo. 

Apparecchio Mobile (rimovibile)

L’apparecchio mobile, come dice il nome, è possibile rimuoverlo liberamente dal paziente in caso di necessità durante i pasti o attività sportive. Esistono 3 tipologie:

  1. Apparecchio funzionale, per intervenire sull’apertura e chiusura della mandibola, influenzando lo sviluppo delle ossa e le attività muscolari della mandibola. 
  2. Apparecchio ortodontico, utilizzato per spostare i denti e riallinearli, senza agire su ossa e muscoli.
  3. Apparecchio di contenzione, necessario a mantenere i risultati dell’apparecchio ortodontico nel periodo di stabilizzazione successivo alla terapia ortodontica.

Gli svantaggi dell’apparecchio mobile sono il rischio di annullare o ritardare l’efficacia della terapia se si rimuove eccessivamente e non si tiene l’apparecchio regolarmente il più possibile, la necessità di mantenere l’apparecchio pulito, spazzolandolo diverse volte al giorno.

Apparecchio Invisibile

L’apparecchio invisibile è una tecnica di ortodonzia dentale che prevede l’utilizzo di mascherine trasparenti, allo scopo di ripristinare il corretto allineamento dei denti ed il corretto funzionamento della bocca. Questa tipologia di ortodonzia è l’alternativa ai tradizionali apparecchi per chi vuole evitare i disagi, solitamente di natura estetica, causati da un apparecchio classico come si immagina per i bambini. 

I vantaggi:

  • Invisibile, l’apparecchio non risulta visibile agli altri.
  • Rimovibile, facile da togliere per mangiare, procedere con la propria igiene orale e lavare la mascherina.
  • Progressiva, la mascherina trasparente viene creata appositamente su misura, per creare un cambiamento significativo ma non eccessivamente fastidioso o doloroso. La mascherina viene poi sostituita periodicamente e progressivamente in base al miglioramento della dentatura.
 
bite per bruxismo in mano

Endodonzia

Endodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, lo spazio all’interno dei denti sottostante alla corona, che contiene la polpa dentaria, costituita da vasi e nervi.

È necessario il trattamento endodontico quando si ha una lesione cariosa o traumatica al dente che porta alla necrosi del dente.
L’operazione principale dell’endodonzia è la devitalizzazione.

Devitalizzazione / Cura canalare

La devitalizzazione, o cura canalare, consiste nel ripulire i canali da tutte le terminazioni nervose e sigillare in maniera sterile i canali con la guttaperca (una gomma naturale chiamata anche caucciù).

Parodontologia

La parodontologia è la branca dell’odontoiatria che si occupa dello studio, della diagnosi e del trattamento del parodonto, l’organo che sostiene i denti costituito dalla gengiva, osso alveolare, il cemento radicolare e il legamento parodontale.

In particolare, si interessa delle malattie parodontali (o piorrea). Le cause più frequenti delle malattie parodontali sono di natura batterica, traumatica o metabolica.

Trattamenti parodontali, scaling, root planing

Lo Scaling (chiamato anche curettage) è la terapia parodontale convenzionale, non chirurgica, per rimuovere o ridurre il tartaro e la placca sopra la gengiva e nella tasca parodontale che provocano la malattia parodontale. Gli strumenti utilizzati sono appunto gli scaler e le curette.

Il Root Planing consiste invece nella pulizia e levigatura delle superfici più profonde, a livello delle radici dentali, per rimuovere cemento e dentina superficiale ricoperti dal tartaro e danneggiati da tossine batteriche causate dalla placca.

Sono procedure che possono richiedere più sedute dal dentista e sono eseguite generalmente in anestesia locale e dunque non sono interventi dolorosi.

Chirurgia Orale

La chirurgia orale è un campo vasto che spazia dalla semplice estrazione degli ottavi inclusi (denti del giudizio) agli interventi chirurgici delle radici dentali e ricostruzione ossea dentale. Include anche interventi di Implantologia e Parodontalogia (approfonditi in altri punti).

Una caratteristica della chirurgia orale, spesso fraintesa, è che non fa male, l’applicazione dell’anestesia assicurano un’esperienza priva di dolore, anche se i pazienti spesso temono tali operazioni per paura del dolore o l’impressione spaventosa che percepiscono dalla visione della procedura. 

Estrazione degli ottavi inclusi

L’estrazione degli ottavi inclusi (denti del giudizio) è l’intervento di chirurgia orale più frequentemente eseguita nell’ambito odontoiatrico.
I denti del giudizio si chiamano ritenuti se presentano una residua capacità di eruzione anche se non risultano ancora del tutto erotti dal cavo orale, oppure inclusi se non il dente non è visibile oltre l’età di 25 anni oppure non ha possibilità di eruzione entro questo periodo.

I denti del giudizio spesso vengono rimossi preventivamente perché possono causare:

  • Pericoronite, un’infiammazione della gengivale acuta molto fastidiosa e dolorosa.
  • Affollamento dentale, rendendo difficile la masticazione, la pulizia dei denti, influenzando l’allineamento dei denti.
  • Carie, pulpite, ascessi al dente del giudizio, un accumulo di batteri e detriti cellulari che si depositano sui tessuti a fianco al dente.

Rialzo seno mascellare / innesto osseo

Il rialzo del seno mascellare è una procedura che viene eseguita quando la quantità di osso nell’area dei molari dell’arcata superiore non è sufficiente per l’inserimento di uno o più impianti dentali. L’intervento consiste infatti nell’elevazione del pavimento mascellare tramite un innesto osseo a base di biomateriali per fornire la corretta altezza dell’osso in cui installare l’impianto dentale.

Come ogni procedura chirurgica viene eseguita sotto anestesia e quindi l’intervento non causa alcun dolore, solo dopo l’effetto dell’anestesia il paziente può provare un leggero formicolio o gonfiore che tende a sparire dopo poche ore.

Implantologia

Fa parte della branca della chirurgia orale, con lo scopo di restituire a chi ha perso molti denti, o addirittura l’intera arcata dentale, le funzioni masticatorie, l’estetica, la fonetica ed evitare possibili malocclusioni e disturbi temporo-mandibolari.

Impianti dentali

Gli impianti dentali sono dispositivi protesici fissi utilizzati per sostituire uno o più denti mancanti o estratti. Sono costruiti in titanio, un metallo utilizzato frequentemente in chirurgia grazie alla sua biocompatibilità e tolleranza dall’organismo umano. Fungono da radici artificiali sulle quali vengono inseriti un solo dente o più denti (protesi dentale parziale e completa).

Gli impianti dentali sono generalmente inseriti chirurgicamente sotto anestesia locale e quindi, nonostante sia un’operazione temuta dai pazienti, la maggior parte degli interventi di implantologia risultano indolori e con un’elevata percentuale di successo.

Protesi dentarie

Approfondiamo l’argomento nei servizi over60, che solitamente hanno più spesso bisogno di lavori di questo genere.